Märklin 32560 Coccodrillo Ce 6/8 II “oro” Novità 2019

CHF 1.199,00

Product Description

💡 Puoi pagare in 3 rate da 667Frs/mese! lo sapevi? 

 

100 anni or sono, nel novembre 1919, le Ferrovie Federali Svizzere (FFS) assunsero in servizio il primo «Coccodrillo». Queste locomo- tive vennero rapidamente promosse a regine sulle ripide rampe del Gottardo. Ad assegnare il nome fu il tipo costruttivo (avancorpi supportati in modo articolato, forma estesa in lunghezza) ed il co- lore verde. In caso di percorsi attraverso instradamenti di deviatoi e controcurve, tale macchina «serpeggiava» come un rettile lungo le curve.

«Locomotiva di piena linea a 6 assi, solo per il cerchio grande, fedele riproduzione della ́Locomotiva-Coccodrillo` …» così veniva presentata nel Catalogo Märklin del 1933/34 la riproduzione della più moderna locomotiva della Svizzera.
Il tipo costruttivo e la forza di trazione della locomotiva originale ha così impressionato gli uomini dell’epoca, che essa divenne il sinonimo di progresso e di forza. Un mito che da allora in poi si
è protratto attraverso la storia di Märklin. In tutte le dimensioni costruttive proposte da Märklin era presente tale leggendario rotabile.
Inizialmente in scartamento I e in 0, poi in H0 e persino nel Mini-Club dello scartamento Z. Dappertutto essa rappresentava
la proposta di punta dell’assortimento e divenne così la « era araldica» non uf ciale di Märklin.

Nel più lungo periodo del suo servizio sulla rampa del Gottardo il colore verde dominava e fece quasi dimenticare l’originario colore marrone e così soltanto nell’anno 1984 Märklin, come proposta per l’anniversario dei 125 anni della ditta, ha portato sul mercato in marrone un «Coccodrillo» in numero di pezzi limitato, nello scartamento 1.

Un «Coccodrillo» in bianco al contrario in realtà non si è mai avuto. Malgrado ciò un grande rivenditore Märklin di New York ordinò dei singoli esemplari delle grandi locomotive in scarta- mento 0 in verniciatura speciale. Egli scelse il colore bianco, totalmente inconsueto nel prototipo.

A tali locomotive in questa verniciatura di fantasia non si può disconoscere un particolare effetto sull’osservatore. Malgrado ciò per ragioni sconosciute si rimase soltanto con questa singola ordinazione. Di conseguenza tali locomotive furono dei pezzi unici, che soltanto poche persone riuscirono a vedere. Sorpren- dentemente nella cerchia dei collezionisti esse divennero molto famose.

Così tale Coccodrillo bianco nell‘anno 2009 divenne parte costitutiva dell‘esclusiva confezione dell‘anniversario 31859 per il compleanno dei 150 anni di Märklin.

In questa tradizione, noi desideriamo rendere indimenticabile anche l‘anno 2019, nel quale Märklin per il suo 160° compleanno incorona tale orgogliosa era araldica nel favorito scartamento H0 in una sensazionale Gold-Edition.